Comune di Spilimbergo
Sito Web Ufficiale - Official Web Site

La Famiglia

FAMILYLINE, per l’accessibilità ai servizi pubblici rivolti alle famiglie

Logo Family Line

Cos’è
FamilyLine è un nuovo servizio pubblico che mette a disposizione delle famiglie italiane un Contact Center gratuito, rispondente al numero verde 800.254.009 (attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle 17:00) e un Portale on line (http://familyline.politichefamiglia.it/) per orientarle alla fruizione dei servizi pubblici attraverso un’informazione integrata e costantemente aggiornata.

Cosa fa
Chiamando il Contact Center gratuito al numero verde 800.254.009, il cittadino potrà:

  • rivolgersi ad un operatore specializzato nel settore che risponderà ai suoi quesiti su tutti i servizi e le agevolazioni che lo Stato italiano prevede per i nuclei familiari e sulla modalità di accesso ad essi, o eventualmente di richiederne l’assegnazione (es. bonus bebè, bonus famiglie numerose, agevolazioni famiglie a basso reddito, divorzio breve etc.);
  • richiedere informazioni dettagliate, chiarimenti ed approfondimenti su nuovi servizi e/o sulle nuove modalità di accesso ad essi (congedi parentali, Naspi, 730 precompilato etc.).

Visitando il Portale FamilyLine, (familyline.politichefamiglia.it/) il cittadino potrà:

  • rivolgersi ad un esperto attraverso una sezione dedicata, semplicemente compilando una scheda on line;
  • consultare un data base di domande e risposte selezionate su tematiche specifiche;
  • cercare la soluzione più adatta alla gestione di un determinato evento della sua vita familiare (es. cambio casa, aspetto un bambino, affronto una separazione, cerco un lavoro etc.);
  • testimoniare, inserendo la propria esperienza nella sezione “la mia storia”, la modalità con cui, con l’aiuto degli esperti di FamilyLine, è stato affrontato un problema familiare;
  • partecipare attivamente inviando proposte attraverso la sezione “cassetta delle idee” per la famiglia.

FamilyLine, per l’accessibilità ai servizi pubblici rivolti alle famiglie è un progetto nato da un' idea della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Politiche della Famiglia, ed attuato da FormezPA - Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l'ammodernamento delle P.A.

POLITICHE PER LA FAMIGLIA

Una Regione amica della famiglia: la Regione Friuli Venezia Giulia, in attuazione dei principi costituzionali e nel rispetto dei trattati internazionali in materia, riconosce e sostiene la famiglia quale soggetto fondante della società e valorizza il suo ruolo di cura ed educazione: una famiglia che sta bene aiuta a star bene anche la comunità nella quale è inserita e quindi la qualità della vita ed il benessere di ciascuno dipendono dalla famiglia. Investire per la famiglia è investire per il futuro.

Clicca qui per informazioni su

  • SOSTEGNI ECONOMICI
  • SOSTEGNI AI SERVIZI
  • CARTA FAMIGLIA E SCONTI
  • ALTRI INTERVENTI REGIONALI

La CARTA FAMIGLIA regionale e i benefici comunali

LA CARTA FAMIGLIA per i residenti della Regione Friuli Venezia Giulia

  • Cos'è
  • Beneficiari
  • Benefici
  • Come ottenerla
  • Documentazione da presentare

clicca qui per tutte queste informazioni

Guida ai Servizi per le Famiglie, Imprese, Persone in cerca di Lavoro

il Matrimonio

Il Matrimonio con rito esclusivamente RELIGIOSO
I requisiti richiesti per la celebrazione del matrimonio religioso sono diversi da quelli previsti per contrarre il vincolo civile, così come differenti sono le cause di invalidità.
La disciplina relativa all'atto di matrimonio celebrato con rito religioso è di esclusiva competenza dei tribunali ecclesiastici. Sotto il profilo religioso, infatti, l'ordinamento italiano non ha alcuna rilevanza, potendo interviene solamente l'autorità ecclesiastica e solamente per ipotesi di nullità (il diritto canonico non prevede, infatti, gli istituti della separazione o del divorzio). 

Il Matrimonio CONCORDATARIO: matrimonio contratto con rito religioso e contestuale attribuzione degli effetti civili 
All'atto della matrimonio, è possibile attribuire efficacia civile alle nozze celebrate davanti ad un ministro di culto cattolico. A seguito del Concordato stipulato con la Santa Sede nel 1929, infatti, lo Stato italiano ha riconosciuto effetti civili al sacramento del matrimonio, regolamentato dal diritto canonico . Con gli Accordi di Villa Madama del 1984, l'autorità ecclesiastica e lo Stato italiano hanno rafforzato e precisato il contenuto del Concordato e gli accordi assunti sono stati resi esecutivi con la legge di ratifica n. 121/1985.
Senza dover necessariamente celebrare due diversi riti, pertanto, sarà possibile celebrare il matrimonio con rito religioso ed ottenere che lo stesso assuma effetti giuridicamente rilevanti nell'ordinamento italiano.
Perché ciò avvenga: 

  • il ministro di culto cattolico deve dare lettura ai nubendi degli articoli del codice civile relativi ai diritti ed obblighi dei coniugi, 
  • devono essere redatti due originali dell'atto di matrimonio, 
  • l'atto di matrimonio deve essere trascritto nei registri dello stato civile. 

Tale ultimo adempimento è quello che riveste maggior rilievo, poiché, in difetto, il vincolo matrimoniale sarà valido, ma rivestirà efficacia solo in ambito religioso.
La trascrizione del matrimonio religioso nei registri dello stato civile ha quindi efficacia costitutiva, ma gli effetti civili del matrimonio retroagiscono al giorno della celebrazione e non dal momento dell'effettiva trascrizione.

Il Matrimonio CIVILE
In questo caso, il matrimonio è assoggettato alle regole espressamente previste dal codice civile e dalle leggi speciali e non rivestirà alcun rilievo in ambito religioso.
L'autorità competente a dirimere qualsiasi tipo di conflitto sorto sarà quella dei tribunali civili ordinari.
I matrimoni civili, a Spilimbergo, vengono celebrati dall’Ufficiale dello Stato Civile, Sindaco o suo delegato, presso La Sala degli Specchi o presso la Sala Consiliare di Palazzo degli Spilimbergo "di Sopra".
Informazioni e documentazione da presentare

SPOSARSI A PALAZZO DI SOPRA

Palazzo di Sopra - Facciata est con l'ingresso principale
Palazzo di Sopra - Sala degli Specchi (sala per matrimoni civili)

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI

Informazioni e servizi on-line per la regolarizzazione delle Colf e delle Badanti dal sito della Prefettura di Pordenone - Ufficio Territoriale del Governo