Comune di Spilimbergo
Sito Web Ufficiale - Official Web Site

Panificazione

Panificazione

Sono soggette a SCIA: l'apertura, il trasferimento di sede e o la trasformazione di un'impresa di panificazione di cui all'articolo 36, comma 1, della L.R. 12/2002 da effettuarsi conformemente alle disposizioni di cui all' articolo 4, comma 2, del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223.

L'esercizio dell'attività è subordinato alla presentazione della Scia di cui all'articolo 24, con l'indicazione del responsabile della panificazione. Per ciascun impianto di panificazione o di cottura è nominato un responsabile di panificazione che svolge la propria funzione in completa autonomia.

È consentita alle imprese di panificazione l'attività di vendita dei prodotti di propria produzione per il consumo immediato, utilizzando i locali e gli arredi dell'azienda, con l'esclusione del servizio assistito di somministrazione e con l'osservanza delle prescrizioni igienico-sanitarie previste dalla legislazione vigente.

Avverso il provvedimento di divieto di prosecuzione dell'attività e di rimozione dei suoi effetti può essere presentato ricorso alla Commissione regionale entro trenta giorni dalla notifica del provvedimento, ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 1199/1971.

Il responsabile di panificazione è il titolare, collaboratore familiare, socio prestatore d’opera o dipendente dell'impresa di panificazione che, su specifica designazione del legale rappresentante dell'impresa stessa, da effettuarsi all'atto della presentazione della Scia, presta in misura prevalente la propria opera nell'ambito dello stesso impianto.

Al responsabile di panificazione è affidato il compito di garantire il rispetto delle regole di buona pratica professionale, l'utilizzo di materie prime in conformità alle norme vigenti, l'osservanza delle norme igienico-sanitarie e di sicurezza dei luoghi di lavoro, nonché la qualità del prodotto finito.

Al responsabile di panificazione è richiesto il possesso, alternativamente, dei seguenti requisiti:

  • a) essere stato titolare o socio prestatore d'opera di imprese già autorizzate all'esercizio dell'attività di panificazione, ai sensi della disciplina previgente;
  • b) essere stato titolare o socio prestatore d’opera, dipendente o collaboratore di imprese di panificazione, prestando attività lavorativa qualificata per un periodo non inferiore a dodici mesi nel quinquennio antecedente la presentazione della Scia, da comprovarsi in base a idonea documentazione.

PROCEDIMENTI E MODULISTICA

  • CLICCA QUI per collegarti allo Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune di Spilimbergo
    e consultare le schede dei procedimenti e accedere alla relativa modulistica

ADEMPIMENTI

Inizio dell’attività:

L’attività può essere iniziata contestualmente o successivamente alla data di presentazione della SCIA.
Il Comune ha 60 giorni di tempo per verificare d’ufficio la sussistenza dei presupposti e dei requisiti di legge richiesti.   

Comunicazioni:

  • Al Comune ogni variazione di recapito e ragione sociale;
  • Al Comune la cessazione dell'attività entro 90 giorni dal suo verificarsi.